COMUNICATO STAMPA : Giornata Ecologica, anche il Sindaco “sceso in campo”

Sant’Elena Sannita (Isernia) si fa bella in vista anche della stagione estiva e di questo. l’Associazione I Love Molise (AILM), la cui sede è proprio a Sant’Elena Sannita, ne è molto soddisfatta. Il tutto in un borgo che punta al rilancio anche turistico, tant’è che da non molto tempo si è aperta nel pieno centro storico anche la prima struttura ricettiva di Sant’Elena Sannita, il B&B Stella del Nord (tel. 368.3961812, www.stelladelnord,it) che si trova a 2 minuti a piedi dal celebre Museo del Profumo (tel. 0874 890059, www.ilmuseodelprofumo.it); un binomio che sta avendo successo attirando l’attenzione di visitatori provenienti da ogni parte d’Italia e anche d’Europa.
Sabato 25 maggio, grazie alla Giornata Ecologica come dice il celebre detto “Pochi, ma buoni” Sant’Elena Sannita come per incanto è tornata a brillare. Pochi ma buoni perché non si è potuto fare affidamento su chi inizialmente aveva deciso di venire a Sant’Elena in occasione delle elezioni, ma che poi ha rinunciato stante il tempo incerto di questo inclemente mese di maggio.
Comunque sia, almeno per la giornata di sabato le condizioni meteo hanno dato una tregua e coloro che erano venuti per il weekend e molti dei residenti si sono rimboccati le maniche e si sono messi all’opera fin dalle prime ore del mattino.
Al Saletto sono entrate in azione le ragazze santelenesi Lia, Licia, Carmen che, armate di ramazze, guanti da lavoro e sacchi per le immondizie hanno portato tutto a lucido e hanno anche ridato nuovo ossigeno all’aiuola che si trova ai piedi della Statua dell’Arrotino.
Poco più in là, in corso Garibaldi e per le vie del centro storico si sono viste all’opera altre persone, tra i quali consiglieri comunali Nicola Coladangelo, Nicola Pette, Gabriele di Bella, Gregorio Valente quest’ultimo che, instancabile, ha iniziato prima di tutti essendo all’opera già dalle 7 del mattino. Tra i tanti, anche l’ex vicesindaco Mimi Terriaca padre dell’attuale Primo Cittadino.
Anche il Sindaco, Giuseppe Terriaca, ha dato il suo fattivo contributo: con jeans e maglietta sportiva ha imbracciato un decespugliatore e ha fatto piazza pulita delle erbacce.
Un mezzo del Comune ha fatto la spola tra i vari punti per raccogliere i sacchi di immondizia. Sant’Elena Sannita nel suo complesso non è mai sporca, e la “battaglia” più dura è sempre quella con Madre Natura. Quando si alza la Voira, cosa che è ben nota, gli alberi vengono scossi energicamente dalle folate di vento e le foglie arrivano anche in parti del borgo dove un albero non si è mai visto da secoli. Quindi, sabato 25 maggio si è sudato un po’ per il caldo, stante la giornata di sole, e un bel po’ per fronteggiare le erbacce che nel giro di pochi giorni si erano infittite tanto da riuscire a trovare spazio anche tra i sampietrini delle stradine e i muretti a secco e diventate alte anche più di un metro lungo le vie e nei campi. È stata ripulita anche l’ampia area verde dei Pagliarini, con dove ora il parco giochi è tornato usufruibile dai bimbi di Sant’Elena Sannita ed è pronto ad accogliere anche quelli che a breve, chiuse le scuole, verranno qui per le vacanze estive.